Nel bianco, una strada tra me e te

"In Groenlandia il cristallo riflette la gioia, i gabbiani e gli orsi. La luce delle stelle anima i ghiacci opalescenti e apre una strada tra me e te."
Margherita II Regina di Danimarca, Nuuk, 21 giugno 2009 in occasione della celabrazione dell’Indipendenza della groenlandia sancita dal referendum dello scorso novembre (vestita con pantaloni di pelle di foca).

"Siamo molto ottimisti, anche se la produzione (di petrolio) non è ancora cominciata. Abbiamo il potenziale per diventare un emirato dell’Artico. E abbiamo anche oro, diamanti, uranio, zinco e piombo….Lo scioglimento della banchisa renderà più facili le perforazioni."
Jorn Skov Nielsen, direttore dell’Ufficio per il petrolio e i minerali groenlandese (senza pantaloni di pelle di foca).

Fonte: Internazionale 3/9 luglio 2009, da Liberation, Francia, Serge Enderlin.

Il mio racconto di viaggio in Groenlandia, Nel bianco ha vinto -ex aequo con Zingari di Merda di Antonio Moresco (con le fotografie di Giovanni Giovannetti)- la XII edizione del Premio Albatros-Città di Palestrina per la Letteratura di viaggio. Quando ritrovo le motivazioni**, nel delirio di valigie sfatte e da fare, le posto. Intanto ringrazio la Giuria degli Studenti dell’Istituto Tecnico Commerciale L. Luzzatti e dell’Istituto Professionale di Palestrina che hanno deciso di assegnare al mio libro anche il loro premio, autonomo. Li ringrazio per la loro lettura attenta ed empatica e per la loro presentazione, così calda e precisa. Voglio anche rassicurarli, ché la pianta di melograno che mi hanno regalato sta felice e fiorita sul suo nuovo balcone. Anche se tornare a casa in treno, con i bagagli, due targhe e un vaso in mano non è stato precisamente leggerissimo.

** Motivazioni

Per Simona Vinci, le distese ghiacciate della Groenlandia, sono un nuovo punto di partenza alla ricerca di "un posto nel mondo". Dopo i reportage sulla distruzione del patrimonio ambientale italiano, sul cemento e l’acciaio che hanno strangolato il nostro paesaggio, Simona Vinci ha sentito il bisogno di purificare il suo sguardo, ricercando nel bianco dei ghiacci una primaria e originale fonte di ispirazione per questo suo libro-reportage. Le distese della Groenlandia rappresentano, per la sua ricerca, le pagine bianche su cui riscrivere, con un linguaggio semplice, diaristico, la sua rinnovata mappa interiore. Il groviglio delle città italiane, le strade, i cavalcavia che si intrecciano confondendo la visione, avevano bisogno di essere allontanati dalla percezione per fare spazio alla visione, alla pulizia e alla nettezza del paesaggio artico. la semplicità del paesaggio e delle popolazione descritte in questo libro si riflettono nella sommessa intensità della sua scrittura, così nitida, chiara, calma. La Vinci è stata capace di costruire, sulle orme del suo viaggio rale un viaggio dentro di sé ancora più vero, ma allo stesso tempo un viaggio all’esterno di sé, un confronto con l’esperienza e la ricerca dell’altro. Non si limita a raccontare solo fatti o episodi ecltanti, storie curiose o aneddoti su una terra ignota, ma si sofferma, con il suo sguardo delicato e attento anche su aspetti e particolari intimi e quotidiani di questo mondo di ghiaccio e silenzio. La scrittrice ha raccontato se stessa senza risparmiarsi, riuscendo allo stesso tempo a non invadere la scena, lasciando parlare le cose che la circondano. Lo scricchiolio del ghiaccio sotto gli stivali, il sibilo del vento, i colori accesi delle case, riescono a dire di più sull’intimità umana che non, a volte, intere pagine di descrizioni di stati d’animo. Proprio in questa rara peculiarità si trova l’affascinante segreto di Nel bianco. (…)

Maria Ida Gaeta

Annunci

4 commenti on “Nel bianco, una strada tra me e te”

  1. hubrys ha detto:

    complimenti in imperdonabbile ritardo…

  2. utente anonimo ha detto:

    La padrona di casa mi perdoni. Faccio eco ad una iniziativa benemerita. Leggete e aderite.

    http://www.facebook.com/home.php?#/group.php?gid=102723794495&ref=nf

    Grazie.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...