Un inizio


"Qui, di notte, a meno che non ci sia luna piena, non c’è nessuna luce: il sole precipita dietro la montagna e il mondo si spegne. Le deboli fiamme delle candele colorano di rosso il volto del vecchio e buttano ombre tremolanti contro i muri. Un soffio, e tutto sparisce.

Avresti paura, di questo posto.
E’ anche per questo che ci sono io, qui e non tu."

Certe volte, quando si racconta una storia, non si sa più con precisione da quale luogo arrivi quella voce che ti parla. Da dentro? Da fuori? Tutt’e due? Chissà. Penso a questa frase di Houellebecq che ho trascritto oggi sul taccuino: "Non conoscerete mai esattamente la parte di voi stessi che vi spinge a scrivere….Davanti alla vostra ignoranza, davanti alla parte misteriosa di voi stessi, rimanete onesti e umili."* Rimanere onesti, e umili. Non credo valga solo per la scrittura, o per qualsiasi forma d’arte. Vale per la vita.

Sparisco per un po’, poi torno. Non cercatemi troppo forte.

*M.H., La ricerca della felicità

Annunci

One Comment on “Un inizio”

  1. yllo ha detto:

    Non cercatemi troppo forte…

    (Oggi tu da me…)


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...