Nel bianco

24_7

6.671: sono i chilometri che
separano Freetown da Tasiilaq,
punto di partenza e punto di arrivo
di questo viaggio.

Nel 1982, l’anno dei mondiali
di calcio, di E.T. e di Blade Runner,
iniziano le prime trasmissioni
televisive in Groenlandia.

«Un libro dev’essere un’ascia
per il mare ghiacciato che
è dentro di noi.» Franz Kafka.

 

In libreria dal 18 marzo.

Annunci

13 commenti on “Nel bianco”

  1. giogio009 ha detto:

    Pur essendomi spinto solo fino a Capo Nord, realizzando in beata solitudine un sogno della mia adolescenza-giovinezza, sento, leggendoti, quel silenzio di cui parli e il disorientamento di uscire dalla porta di una casa temporanea e trovarsi di fronte solo 2 cose (entita’?), il silenzio e te stesso.
    Grazie per un’istantanea bellissima in una giornata normale
    Gio

  2. utente anonimo ha detto:

    che hai cambiato editore?
    la copertina non è entusiasmante dal punto di vista grafico, se non altro quest’anno si è tolta di mezzo la seccatura della promozione al grinzane 09; lo aspetterò nel solito circuito del prestito interbibliotecario di provincia.
    Se è il sogno ricorrente della bambina in giro per casa colla sua olivetti non deluderà, speriamo bene… 🙂

  3. utente anonimo ha detto:

    ¡Qué buena pinta! Felicidades, Simona, espero que lo traduzcan al español.

  4. labuccia ha detto:

    Lo aspetto (e la copertina mi pare un tuffo estetico ;o)!
    E.

  5. utente anonimo ha detto:

    Deve essere bellissimo come gli altri tuoi libri. Mi hanno dato sempre molti stimoli per i miei

  6. carrino ha detto:

    ce l’ho.
    comprato l’altro ieri, fresco arrivato in libreria.

    🙂

  7. utente anonimo ha detto:

    Ho comprato il tuo libro a scatola chiusa, non avevo mai letto niente di tuo ma mi piacevano la copertina e le note che ho letto. Ho fatto un ottimo acquisto. Mi piace come scrivi e l’argomento è molto interessante. Non l’ho ancora finito ma sento che sarà uno dei libri che mi lascerà il segno. Penso che cercherò altri tuoi libri.
    Ciao, Fabio

  8. utente anonimo ha detto:

    toc toc

    s.z.

  9. utente anonimo ha detto:

    mi piacerebbe sapere di piu sul commenyo di utentr anonimo 2 sul sogno della bambina che gira per casa con la sua olivettigrazie

  10. utente anonimo ha detto:

    accenno della titolare del blog sulla gestazione del romanzo fatta su un post precedente.tutto qui.

    utente anonimo n.2

  11. utente anonimo ha detto:

    Sara’ banale ma la stagione migliore per leggere questo libro è proprio l’inverno, magari  dopo  una bella nevicata come quella di queste ore.
    ……, A più di qualcuno farebbe bene rendersi conto, anche solo leggendo le tue bellissime pagine, cosa significa veramente vivere “nel Bianco”….. Bravissima Simona
    ,,,ciao Davide

  12. ghiaccioblu ha detto:

    beh, grazie…cosa significa ‘vivere nel bianco’ adesso lo sanno anche i bolgnesi… 🙂


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...