Via Senzatetto, Bologna

Da Repubblica.it

La fame, il freddo, la solitudine. E dopo l’aggressione di Rimini
un dramma in più: la paura. Ecco le storie degli ultimi
Paura quotidiana in via senzatetto
Viaggio tra i clochard di Bologna
Sono un relitto di povertà arcaiche esito non previsto nella società dei consumi
Le loro storie si somigliano tutte: normalità distrutte da due o tre crolli ravvicinati

di MICHELE SMARGIASSI

BOLOGNA – Gli inquilini di via Senzatetto non rispondono mai al citofono. Perché se qualcuno "suona", è solo per suonargliele. Quante volte Giuseppe è stato svegliato nel cuore della notte da un calcio nelle reni. Peggio, sui piedi. Sono delicati i piedi quando dormi per terra, sui cartoni. "Il freddo te li congela, sono rattrappiti, basta un colpetto per vedere le stelle". (continua a leggere)

Da sottolineare quella frase: sono un relitto di povertà arcaiche esito non previsto nella società dei consumi. Sì, un esito non previsto, ma in crescita. E dunque non è un relitto. Questo articolo dimentica di farci notare che quello che accade a queste persone potrebbe, in modo non poi tanto remoto, accadere a ognuno di noi. Per scivolare basta poco, e rialzarsi è quasi impossibile. Per gli abitanti di via Senzatetto la social card non è prevista.

Un consiglio di lettura sugli scarti (anche umani) da smaltire nella società dei consumi: Vite di scarto, di Zygmunt Bauman.

Annunci

One Comment on “Via Senzatetto, Bologna”

  1. massitutor ha detto:

    Avevo letto l’articolo. Devo dire che ne ho letti anche di peggio sull’argomento. E ne ho letti tanti, come immagini. Ultimamente il pietismo lascia il posto allo stile lucigliolo o reality. Segno dei tempi.
    La cosa veramente divertente è riuscire a leggere come alcune di queste persone (che conosco) riescano ancora a prendere per il culo questi giornalisti. Uno spasso.
    Ma in fondo sta bene così a tutti e due immagino. Se aggiungi il lettore sono già in tre davanti allo stesso teatrino.
    Ciao da via del porto


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...