Un milione di posti di lavoro tutti per me in modo da scegliere quello che più mi piace e poi non presentarmi, restarmene a letto fino all’una, fare il difficile il pigro il sognatore il ribelle da solotto e da vasca da bagno, con ideali di gomma che mi galleggiano intorno e un’illusione che si gonfia e si sgonfia, molto più grande o più piccola, cioè, a seconda dei momenti, e non la solita paura della realtà che ci circonda. E le cose che sembrano tristi, mentre parlo diventano allegre.

Edoardo Albinati, Orti di guerra, Fandango Libri

Che perfido ritratto. Qualcun’altro si riconosce?

Annunci

5 commenti on “”

  1. C0RNELIUS ha detto:

    In questo sogno? quasi tutti… ma a parte Lapo Elkan e Paris Hilton nella realtà quasi nessuno, purtroppo. Come facciamo a far combaciare nel modo giusto realtà, aspirazioni, concretezza e fantasia? qual’è il punto di convergenza? l’origine dell’arcobaleno?

  2. andrea980 ha detto:

    In realtà questo ritratto – realmente “perfido” nel suo sottile sarcasmo – non mi pare così desiderabile. Non si parla di otium latino, ma di possibilità di noia autentica. Certo, meglio una noia sicura che questo precariato dilagante e disumanizzante… ma è davvero desiderabile? Io preferisco la concreta fatica di un obiettivo che si costruisce, mattone dopo mattone, col sudore della fronte. Unicamente, desidererei mi fosse concessa la possibilità di realizzarlo…

  3. frontespizio ha detto:

    Un ritratto concreto e anticonformista. Di sicuro ci sono spunti gradevoli e anticonformisti che vanno letti.
    Michele

  4. DevilsTrainers ha detto:

    albinati starà mica parlando di mediaset? starà quindi mica parlando di TUTTI noi itagliani?

  5. stazionetermini ha detto:

    Il tuo blog è davvero originale…complimenti
    passa per un caffè alla stazionetermini
    ciaufffff


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...