Sul Corriere della Sera di ieri, un pezzo di Raffaele La Capria che parla di "distrazione" e della "giusta distanza dai fatti.

"Certo è che da un po’ mi sono dedicato all’ esercizio della «distrazione vigilante», un esercizio complicato che consiste nel tenere la memoria pulita da tutte le incrostazioni che vi potrebbero attecchire. I giornali si occupino – e bene fanno – dei fatti che accadono, ma a me sarà concesso di occuparmi dei fatti dell’ anima e di rivolgermi quelle domande, o dovrei aspettare proprio l’ ultimo momento?".

Mi sarà concesso, si domanda, anche data l’età, che si approssima alla fine? E infatti, se non ora, quando? Sarà che ogni tanto -spesso- capita anche a me che ho cinquant’anni meno di La Capria e la speranza di non morire domani, di boccheggiare nel tentativo di tenere aggiornati i files mentali: politica interna, politica estera, guerre, schieramenti, disastri ambientali, questioni etiche, dibattiti culturali e via elencando. Alle volte -spesso- mi sento sopraffatta. La mole di informazioni cui siamo quotidianamente sottoposti è umanamente ingestibile. E, temo, inutile. La vita non è il racconto della vita. Non solo.

Annunci

3 commenti on “”

  1. ilgiovaneHolden ha detto:

    non moriremo più di niente.

  2. MonicaMarvel ha detto:

    ” La vita non è il racconto della vita. Non solo. ”

    non sempre. per fortuna.
    bello qui.
    m

  3. utente anonimo ha detto:

    accogliere in sè tutto e non aggrapparsi a niente, la mente che sono è stata capace di apprendimento e autoguarigione, di lei mi fido e m’è andata bene, finora.
    Gli occhi sanno dove devono andare e io lascio che facciano.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...