"Lei era una scrittrice famosa, rispettata, ricevuta nelle case aristocratiche. Tutti la invitavano e tutti accettavano i suoi inviti. Dunque, cosa le mancava? Nulla e tutto. Nulla perché quello che cercava non glielo poteva dare un altro, e tutto perché da sé non poteva darselo. Non è un indovinello. E’ che il senso della vita è un bene che si situa in questo paradosso…Era diventata quello che voleva, per scoprire che non era un’identità che cercava: non voleva essere né ‘famosa’, né ‘grande’….Le interessavano sempre di più l’oscurità, l’anonimato…e se aveva finora pensato all’oscurità come a una dimensione verticale, da raggiungere grazie a un affondamento in profondità, ora ne scopriva l’estensione orizzontale: l’oscurità era un’area di anonimato. Con questa dimensione voleva confrontarsi: con l’anonima forza che tutti trascina, come fossimo tutti e nessuno, verso la perdita del nome….Per questo si offre come cavia ed espone il proprio animo a specchio di ogni altro, ben edotta nella dottrina mistica che insegna come il più singolare coincida con l’umile, l’ordinario, il comune. "

Nadia Fusini su Virginia Woolf.

Oggi è il mio compleanno. Mi faccio gli auguri così, perché questo brano mi riguarda. Anche se, a differenza di Virginia, un’identità non credo d’averla mai cercata. Scrivere, è esattamente il contrario: non rafforzarsi dentro una forma data, ma rompere ogni stampo, dissolversi.
Annunci

15 commenti on “”

  1. fioMaravilha ha detto:

    Buon compleano allora !!! Ti auguro di continuare a romperli questi stampi e regalarci, con i tuoi libri, la loro dissolvenza.

  2. fuoridaidenti ha detto:

    auguri da un altro pesce

  3. nadezhda ha detto:

    Tanti auguri!
    Spero che quest’anno ti offra molte occasioni per dissolverti e sperimentare forme diverse

  4. flalia ha detto:

    Buon compleanno! Ricordo una frase della Woolf che mi colpì, in una sua lettera: “Ho finalmente trovato la mia voce”. Qualunque sia la voce che cerchi tu ti auguro di non perderla mai, la tua capacità di narrare. Ciao 🙂

  5. PaoloFerrucci ha detto:

    mi associo ai festeggiamenti, grande Simona.
    🙂

  6. DuRoy ha detto:

    Scrivere è scrivere.

    E basta.

  7. utente anonimo ha detto:

    Buon compleanno, da una lettrice ..solitamente anonima e silenziosa.
    S.

  8. Ilmarinaio ha detto:

    frequento queste pagine da pochissimo, comunque mi associo: buon compleanno.

  9. utente anonimo ha detto:

    auguri amore…

  10. utente anonimo ha detto:

    Magari potessi.

    Sciogliamo l’inquietudine del commento denso ed anonimo.
    Il commento era anche scherzoso, ma l’ammirazione può scivolare nell’amore.

    (?)

    Un bacio.

    M. D.A.F. d.S.

  11. utente anonimo ha detto:

    per duroy…
    scrivere è scrivere… certo…
    e mangiare è mangiare.. penso che bere in fondo sia solo un po’ come bere…
    preoccuparsi delle stragi in afghanistan o il surriscaldamento globale quando da noi si muore il sabato sera sulle strade è un po’ come preoccuparsi delle stragi in afghanistan o il surriscaldamento globale quando da noi si muore il sabato sera..
    nulla fa una sola minima grinza..

    k.k.

  12. Plettroviola ha detto:

    scrivere è dissolversi…mi hai incantata….ora mi sentirò meno in colpa verso me stessa per tutte le volte che mi sento poco concreta, grazie…

  13. DevilsTrainers ha detto:

    auguri! (sono ancora in tempo? massììì)

    peter

  14. DuRoy ha detto:

    per k.k.

    Aveva ragione Miller, quando diceva che l’arte non serve a niente se non a capire il senso della vita.

  15. utente anonimo ha detto:

    l’arte non è l’unica cosa ad essere inutile e a farti capire molto della vita…

    k.k.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...