No CPT : No ai centri di detenzione sulla nostra terra!
Diritto di fuga dalla Guerra.

SABATO 3 MARZO A BOLOGNA MANIFESTAZIONE NAZIONALE PARTENZA CORTEO:PIAZZA MAGGIORE ORE 14.30

Questo è uno stralcio dall’appello del TPO.

"A Bologna il taglio dei budget per le politiche sociali deciso dalla Giunta Cofferati ha determinato la messa in esercizio di una campagna di deportazione degli immigrati irregolari.
Via il problema, via il costo del problema.
Contestualmente, il CPT di via Mattei è diventata un’utile leva per il controllo del lavoro migrante e per l’abbassamento salariale. Il migrante clandestino è esterno alla contrattazione collettiva ed è oggetto della precarietà più feroce. A Bologna, non solo nei campi di pomodoro di Foggia, è normale per un migrante non essere pagato dietro il ricatto della deportazione in via Mattei. C’è un’oggettiva sinergia tra sfruttamento del lavoro e gestione del CPT: le retate di Polizia e Carabinieri sono tra loro orchestrate e pianificate affinché mensilmente specifiche parti della composizione del lavoro ne siano oggetto.
Anche a Bologna i movimenti combattono il carcere etnico di via Mattei dal 1998: lo hanno invaso, denunciato, letteralmente smontato, hanno sostenuto ed appoggiato le tante fughe di migranti, hanno attaccato la catena logistica della deportazione sabotandone il business, invadendo l’aeroporto, sanzionando le aziende che ne gestiscono l’esercizio ed il catering, invadendo il Tribunale dei Giudici di Pace che convalidano il trattenimento in queste carceri etniche.
A tutti coloro che non hanno smesso di lottare e resistere alla vergogna rappresentata da queste carceri etniche
vogliamo proporre di costruire insieme una grande manifestazione nazionale a Bologna il 3 marzo contro lo sfruttamento della precarietà migrante, per un’Europa diversa, sociale e solidale, nella quale ogni donna o uomo abbia diritto ad esistere con dignità indipendentemente dal Paese di origine."

TPO, gennaio 2007

Ho paura della folla, terrore delle manifestazioni e  dei cortei. Sabato prossimo le sfido, queste paure.Mi pare il minimo. Spero che vi unirete in tanti e che ci incontreremo a Bologna, in piazza. Anzi, se qualcuno ha già deciso di venire me lo comunichi così ci andiamo insieme.

Annunci


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...