abbondanza

E’ più o meno da queste parti che vogliono costruire Romilia. Chissà, forse è il nome della via ad aver generato eccitazione negli investitori. Grandiosi sogni notturni e sogni ad occhi aperti che si gonfiano dietro i bulbi oculari come tumori: cantieri cantieri cantieri villette villette villette e poi strade cavalcavia parcheggi centri commerciali. Abbondanza. Evviva.
Annunci

7 commenti on “”

  1. utente anonimo ha detto:

    Sì è un delirio. Il progetto di Romilia è un delirio che neppure nel Nevada…
    Ho una casa in campagna dalle parti di Ravenna. 15 anni fa c’era solo campagna. Negli ultimi 10 anni hanno costruito dovunque. Ogni 50 metri. Villette a schiera, piccole fabbriche e mostri vari. I contadini invece di ristrutturare le loro vecchie case le lasciano andare in rovina e costruiscono a fianco enormi ville frutto della mente distorta di geometri che andrebbero rinchiusi. I frutteti vengono abbattuti, la campagna non esiste più, il paesaggio violentato. E abbiamo evitato per poco (e non so fino a quando) un iceneritore. Tutte le volte che ci torno (sempre meno) sono preso da un senso di angoscia opprimente. Distruggiamo la nostra identità, il nostro passato. Con allegria e noncuranza.

  2. utente anonimo ha detto:

    Si trova invece con facilità “La speculazione edilizia” di Italo Calvino. Fortemente in tema, fortemente consigliato. (max)

  3. ghiaccioblu ha detto:

    Distruggiamo il nostro presente, soprattutto.

    E sì, che i geometri (e gli architetti, e i periti edili) andrebbero rinchiusi, lo pensava anche Thomas Bernhard, che ci andava giù più pesante….

    ciao.

  4. utente anonimo ha detto:

    adesso quando vedo la campagna francese, o inglese o austriaca (per tornare a Bernhard) mi viene da piangere dall’invidia. Anche solo quando scendi verso l’Inghilterra o la Francia in aereo vedi la differenza. O quando passi la frontiera in treno.
    Tra l’altro ho amici che 7 anni fa si sono trasferiti con i bambini piccoli proprio nella campagna vicino a Medicina per andarsene da Bologna e ora sono in preda al panico.

  5. lilith70 ha detto:

    venite anche qui in romagna -polo industriale selice – sulla direttiva Imola- Conselice. ll mio comune – Massa Lombarda – per il 2007 ha destinato altri (40 mi sembra) ettari allo sviluppo sostenibile, cioè: fabbriche e villette a schiera. Campagne devastate dalle lottizzazioni e rotonde che fan girar su se stesse strade che non vanno da nessuna parte. Una meraviglia.
    Simo,un bacio.
    d.

  6. ghiaccioblu ha detto:

    io odio le rotonde. c’è un sito geniale che ‘documenta’ gli orrori in tema di rotatorie in Italia (già sono brutte di per sé e sembra che ci godano a farle ancora più brutte). eccolo:
    rotatorie.splinder.com

    s.

  7. DevilsTrainers ha detto:

    ho sentito alcuni miei vicini entusiasti di Romilia. sai perché? perché così le case aumentano di valore. “evviva”…

    (le rotonde sono brutte, è vero, ma rispetto agli incroci a raso riducono enormemente gli incidenti mortali, e nelle strade trafficate decongestionano rispetto ai semafori. non ho ancora capito bene perché beppe grillo se la prende con le rotonde…)

    peter


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...